Ascolta Radio Bresciasette
Radio Bresciasette
Ascolta Radio Bresciasette
Radio Classica Bresciana

The Red Belt e i WEP 2.0

Ore 15:59 lunedì, 10 giugno 2013
The Red Belt e i WEP 2.0
Secondo dati di recente pubblicazione, le malattie cardiovascolari sono responsabili, in tutto il mondo, del 41% della mortalità nelle donne e del 33% negli uomini. Si è sempre creduto che le malattie c.v. fossero tipiche del sesso maschile; oggi la scienza medica ci dice che non è più così e che le malattie cardiovascolari colpiscono sempre di più le donne. Nel 50% dei casi il primo attacco di cuore è mortale.

Le malattie cardiovascolari insieme a quelle broncopolmonari sono anche responsabili, più di altre malattie croniche, del 70% circa di tutti i casi di disabilità nel mondo. L'impatto di queste malattie sul PIL di tutte le Nazioni è di notevole entità, sia per i costi medici diretti che per quelli indiretti. Tra le cause del rischio cardiovascolare "rosa" gioca un ruolo importante la bassa consapevolezza del rischio tra le donne. Recenti studi epidemiologici (Hollander et.al 2012) confermano l'importanza della circonferenza addominale, e in particolare della sua relazione con la statura (WSR:Waist-Stature-Ratio), come indicatore del grasso addominale e dunque del rischio cardiovascolare.

Questi indicatori sono più efficaci nell' individuare il rischio cardiovascolare rispetto al BMI (Body Mass Index) che invece valuta la relazione tra il peso e l'altezza della persona senza prendere in considerazione la distribuzione del grasso a livello addominale che potrà esserea viscerale o sottocutanea.
Il grasso viscerale è particolarmente critico a questo proposito perchè quando viene metabolizzato, gli acidi grassi entrano direttamente nel fegato; quando invece è il grasso sottocutaneo "normale" a essere metabolizzato gli acidi grassi rilasciati entrano nella circolazione sistemica e sono in gran parte assorbiti dai muscoli e bruciati per produrre energia. I grassi che arrivano al fegato vengono utilizzati per la produzione dei trigliceridi che vengono poi immessi nel sangue come lipoproteine (le cosiddette VLDL): questo aumenta il livello plasmatico dei trigliceridi e diminuisce il colesterolo "buono" HDL. Il grasso viscerale è anche più attivo nel produrre molecole infiammatorie, le citochine. Perciò, in sintesi, tanto meno è la quota del grasso viscerale, tanto più si guadagna in salute.

Il rapporto tra la circonferenza della vita e l'altezza ha un grande potere predittivo e ci dice, in modo semplice, quanto grasso viscerale abbiamo. Il valore si ottiene semplicemente dividendo la circonferenza per l'altezza: questo valore dovrebbe essere inferiore o uguale a 0,5. Se invece il rapporto supera il valore di 0,5 il grasso addominale è in eccesso e la persona è a rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare.

Questo rapporto è dunque importante per promuovere una migliore e più larga conoscenza del rischio cardio-metabolico e contribuire alla prevenzione delle malattie coronariche e dell'ictus cerebrale nella donna. La FIDAPA-BPW Italy ( Federazione Donne Arti Professioni Affari ) e la BPW ( Business professional Women ) International, con l'aiuto incondizionato della NFI (Nutrition Foundation of Italy), promuovono una giornata internazionale della salute cardio-cerebro-vascolare della donna in coincidenza della Giornata Mondiale del Cuore del 29 settembre del 2013.

La Commissione Igiene e Sanità della FIDAPA ( Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari )-BPW Italy in occasione di un convegno tenutosi di recente a Milano presso il Circolo della Stampa e dedicato alla Prof. Rita Levi Montalcini, ha promosso il progetto The Red Belt sviluppato per sensibilizzare le donne nei confronti dei fattori di rischio delle malattie cardio-vascolari. In primis il grasso addominale. Donne e Salute: dalla mediazione all' empowerment , questo il titolo scelto per il convegno ad indicare ciò in cui il Nobel ha sempre fortemente creduto: il grande valore di Internet per migliorare l' istruzione e la salute delle donne di tutto il mondo.

"Le donne di tutto il mondo vanno ritrovando la voce per esprimere la loro angoscia, il loro dolore e la loro rabbia per la violenza di tanti oltraggi che vanno dall'incesto allo stupro, alla forzata prostituzione, alla mutilazione genitale, alla pornografia, alla violenza entro le pareti domestiche. La creatività e l'efficienza organizzativa dimostrata dalle giovani donne dei Paesi emergenti ( India, Cina, Africa ) potrà innescare meccanismi di trasformazione sociale essenziali per uno sviluppo sostenibile.

Gli sviluppi scientifici e tecnologici, in particolare quelli relativi al settore dei sistemi informatici, hanno notevolmente contribuito a questi cambiamenti. Le donne hanno saputo adattarsi tenendo il passo con i sempre continui progressi nelle tecnologie e loro applicazioni. La loro capacità di adeguarsi ai nuovi sistemi di vita gioca un ruolo decisivo per la realizzazione di interventi risolutivi di piccola e grande portata. E' questo un cambiamento non periferico ma centrale alla società globale, per poter affrontare le grandi sfide di un mondo coinvolto da rivoluzioni tecnologiche, economiche e politiche, interrelate tra loro ed al tempo stesso senza più barriere geografiche". ( Tempi di Mutamenti -Dalai Editore, 2002 )

Panacea ripropone alcuni interventi del convegno con i seguenti relatori:

In studio:

Prof. Andrea Poli
Direttore scientifico della Nutrition Foundation of Italy

In esterni
Dott.ssa Margherita Peroni, già Presidente della Commissione Sanità e Assistenza della Regione Lombardia

Dott. Nicola Miglino
Capo Redattore del portale Dica 33

Dott. Roberto Colombo
Direttore sanitario di Synlab Italy



< Indietro
"A life: Lawrence Ferlinghetti"
Fino al 14 gennaio in mostra "A life: Lawrence Ferlinghetti / Beat Generation Ribellione P (...)
Giulio Mottinelli
Fino al 17 dicembre "Sentieri" di Giulio Mottinelli, consueta mostra personale a cadenza b (...)
Cornelia Calzavacca Franzini
Mostra personale di Cornelia Calzavacca Franzini a cura di Simone Fappanni. Fino al 3 dice (...)
Arnaldo Pellizzari
Mostra personale di pittura di Arnaldo Pellizzari, dalle 10 alle 22 tutti i giorni, fino a (...)
Ettore Sottsass
Fino al 25 novembre, mostra dedicata a Ettore Sottsass. Orari da martedì a sabato dalle 9. (...)
"Ammore e Malavita"
Proiezione del film "Ammore e Malavita".
"Una bestia sulla luna"
Per la stagione del CTB in scena "Una bestia sulla luna", protagonista Elisabetta Pozzi.
"Itinerari per il Guglielmo"
Il Gruppo naturalistico "Giuseppe Ragazzoni" invita alla conferenza con proiezioni "Itiner (...)
"Lasciati andare"
Per la rassegna "Il cinema delle 15", in programmazione "Lasciati andare" con Toni Servill (...)
Quartetto Guadagnini
Concerto del quartetto Guadagnini, Fabrizio Zoffoli (violino), Cristina Papini (violino),  (...)
"Moretti Collezione Arte"
Mostra "Moretti Collezione Arte", dipinti d'arte sacra e figurativa, sabato e domenica dal (...)
"Videodrome"
Per il cineforum, proiezione del film "Videodrome" di David Cronenberg.