Ascolta Radio Bresciasette
Radio Bresciasette
Ascolta Radio Bresciasette
Radio Classica Bresciana
image
La Comunità Cattolica Srilankese di Brescia  ha organizzato la festa natalizia "L'alba della pace 8" domenica 5 dicembre: racconto e immagini.
image
 Nella vita dei singalesi.
image
 Sambol, lamprai, ecc ...
image
 Anche un porta-fortuna.
image
Il capodanno in Sri Lanka.
image
Si è svolto bene il pellegrinaggio del 19 ottobre per chiedere la fine della guerra civile in Sri Lanka.
associazione
Eventi
"Malattie reumatiche"

Incontro sul tema "Vivere con il dolore delle malattie reumatiche", con la partecipazione del dottor Roberto Gorla, reumatologo del reparto di Immunologia clinica degli Spedali Civili di Brescia.


DOVE: Ghedi
QUANDO: 26 gennaio
Giulia Peri e Gregorio Nardi

Concerto di Giulia Peri e Gregorio Nardi "Voci di sommersi". Musica James Simon e Pavel Haas.

 Da molti anni Giulia Peri e Gregorio Nardi collaborano nella ricerca ed esecuzione della musica per voce e pianoforte di compositori ebrei di tutta Europa. Questa ricerca ha permesso di riproporre alla conoscenza del pubblico musica di altissima qualità eseguita molto raramente o addirittura del tutto dimenticata. Il programma del concerto presenta due compositori, Pavel Haas e James Simon, l’uno ceco, l’altro tedesco.
Entrambi appartengono alla schiera dei sommersi: coloro che dai campi nazisti non tornarono. Pavel Haas (1899-1944), allievo di Janáček, è compositore oggi ben noto e di riconosciuta grandezza. I suoi cicli di Lieder op. 1 e op. 18, di rara esecuzione, recuperano l’intensa vena melodica della tradizione morava, proponendola
con splendide armonizzazioni e con una scrittura pianistica di grande virtuosismo. La produzione liederistica di James Simon (1880-1944), berlinese, allievo di Max Bruch, è invece ancora, a decenni dalla catastrofe nazista, in gran parte sconosciuta. Descritto dai contemporanei come un uomo dalla cultura vasta e dalla conversazione preziosa, ha composto numerosissimi brani in uno stile nutrito di tutta la cultura tedesca, dal corale al Lied romantico.

Giulia Peri ha  ricevuto la formazione musicale alla Scuola di Musica di Fiesole dove ha studiato canto e violino, è stata allieva di quartetto d’archi di Piero Farulli e Antonello Farulli e ha suonato come spalla dell’Orchestra Galilei in occasione dei corsi
di Carlo Maria Giulini. Nel canto ha esordito come giovanissima solista negli anni Novanta sotto la direzione di Zubin Mehta, Myung-Whun Chung, Daniel Oren presso il Maggio Musicale Fiorentino. Allieva di Stephen Woodbury, ha cantato come soprano in contesti di rilievo internazionale: Festival di Ravenna, I Pomeriggi musicali (Milano), Cité de la Musique (Parigi), Concertgebouw (Amsterdam), Unione musicale (Torino), Musikfest Stuttgart, MiTo SettembreMusica, Piccolo Teatro di Milano, StresaFestival. Spazia dalla musica medievale, rinascimentale e barocca al Novecento e si
dedica con passione alla musica contemporanea. Nel 2014 è stata impegnata per MiTo SettembreMusica insieme a Beat Furrer e all’Orchestra Nazionale della Rai; ha cantato al Piccolo di Milano nell’opera di Mauro Montalbetti e Marco Baliani Il sogno di una cosa, composta per il quarantennale della strage di Piazza della Loggia. Negli ultimi anni ha collaborato con l’ensemble Sentieri selvaggi.

Gregorio Nardi nato a Firenze nel 1964 da una famiglia di artisti e di scrittori, fino al 1987 ha studiato con i nonni Rio Nardi e Gregoria
Gobbi ed è stato l'ultimo allievo di Wilhelm Kempff. Ha seguito a Parigi i corsi di Thérèse Diette. Premiato ai concorsi internazionali Arthur Rubinstein (Tel Aviv 1983) e Franz Liszt (Utrecht 1986), ha tenuto più di cinquecento concerti solistici e collaborato con grandi strumentisti (Walter Grimmer, Ilya Grubert, Günter Pichler, Egidius Streiff, Renato Zanettovich), cantanti (Suzanne Danco, Giulia Peri, Marianne Pousseur, Elena Zaremba, Mark Padmore), attori e danzatori (Carla Fracci, Lina Sastri, Milena Vukotic, Ferruccio Soleri). Appassionato della pratica di strumenti originali, è
stato più volte invitato in Francia e in Italia da Philippe Herreweghe. Dal 1992 ha scritto sulla storia dell'interpretazione per le riviste discografiche CD Classica e Musica, occupandosi anche di musicisti di tradizione ebraica (The Orel
Foundation). Ha tenuto Master Class e letture universitarie in Italia e in Israele e lezioni su Busoni, Alberto Savinio, Arnold Böcklin, Charles Ives e sui manoscritti schumanniani a Parigi, Monaco, Winterthur, Düsseldorf, Basilea, alle
Università di Milano e di Pavia, alla Syracuse University a Firenze, alla Scuola Normale Superiore Pisa. Nel 2015 l’editore LoGisma ha pubblicato il primo volume di Con Liszt a Firenze, nel quale Nardi raccoglie le sue ricerche sulla presenza a
Firenze di Liszt e dei lisztiani. Il libro ha ricevuto il Fiorino d’Argento alla XXXIII edizione del Premio Firenze.


DOVE: Brescia
QUANDO: 27 gennaio
"Jumanji"

Proiezione del film "Jumanji".


DOVE: Bagnolo Mella
QUANDO: 19-20 gennaio, 22 gennaio
domenica
lunedì
martedì