Ascolta Radio Bresciasette
Radio Bresciasette
Ascolta Radio Bresciasette
Radio Classica Bresciana
TROVA IL MUSEO
Parole cercate
Comune
image
Una formazione di alto profilo per un mondo dell’arte in piena trasformazione.
Eventi
Ugo La Pietra "Think Beyond"

Personale di Ugo La Pietra "Think Beyond". Fino al 13 luglio dal giovedì al sabato dalle 15.30 alle 19.30 o su appuntamento.

Think beyond può apparire una mostra antologica, in realtà è un dialogo intenso fra un artista ed il suo gallerista, le opere esposte delineano il percorso maturato. Volutamente lontano dall'"attualità" dell’arte contemporanea, lontano da gruppi o movimenti, Ugo La Pietra ha saputo sviluppare un linguaggio, innovativo, personale e allo stesso tempo profondamente concettuale. Il rapporto che lo lega al gallerista è stato vitale per giungere ad un evento che offra al pubblico di "pensare oltre". La lettura delle opere di Ugo La Pietra ha permesso di percorrere quella sua intensa ricerca nella territorialità e nei modelli di comprensione che hanno rappresentato, dagli anni sessanta ad oggi, un linguaggio finalizzato alla rottura di schemi precostituiti, generando nuovi equilibri.
Una Lettura che esprime tutto il senso di una società che, cadute le grandi utopie, vive di continue attese. Ugo La Pietra ha sviluppato dal 1962 un'attività tendente alla chiarificazione e definizione del rapporto "individuo-ambiente". All'inizio di questo processo di lavoro ha realizzato strumenti di conoscenza, modelli di comprensione, tendenti a trasformare il tradizionale rapporto "opera-spettatore". Ha operato dentro e fuori le discipline dichiarandosi sempre "ricercatore nelle arti visive"...


DOVE: Brescia
QUANDO: 24-26 maggio, 31 maggio-2 giugno, 7-9 giugno, 14-16 giugno, 21-23 giugno, 28-30 giugno, 5-7 luglio, 12 luglio
"Ombre" di Fabrizio Bresciani

Mostra "Ombre" di Fabrizio Bresciani, in arte "Zefferino". Orari d'apertura: festivi 9.30-12, 16-20; feriali contattare 030-674668.


DOVE: Bedizzole
QUANDO: 17 giugno-14 luglio
Brescia Photo Festival

Queste le mostre in programma per l’edizione 2018 del Brescia Photo Festival.
A Brescia, Museo di Santa Giulia, Via Musei 81/b, «Ferdinando Scianna. Cose», «Percorsi Paralleli. Collezione Mario Trevisan», dal 15 maggio al 2 settembre. Ma.Co.f. - Centro della Fotografia Italiana, Palazzo Martinengo Colleoni (Mo.Ca.), via Moretto 78. L’elenco completo delle mostre su www.bresciaphotofestival.it


DOVE: Brescia
QUANDO: Fino al 02-09-2018
"Nancy Burson: Composites"
"Foto di gruppo con bresciani"

Ultimo giorno per la mostra fotografica curata da Mauro Baioni "Foto di gruppo con bresciani". Apertura dalle 15.30 alle 19.30.

Nel 1973  si era costituito, presso l'Aab, il Collettivo Fotografi, un gruppo di artisti -fra i quali Renato Corsini, Ken Damy, Tito Alabiso, Franco Piazza, Vincenzo Lonati, Ennio Rassiotti, Mario Bertani, Celio Berti, Lucilla Bua, Roberto Damiani, Angelo Furia, Roberto Pedrali, Armanda Zacchi, Valerio Vitali, che nel gennaio del 1976 organizzò una singolare mostra fotografica nei locali allora ospitati in via Gramsci.

Gli ignari visitatori, anziché trovare opere esposte, venivano messi di fronte ad uno sfondo chiaro e un apparecchio fotografico fissato su treppiede scattava loro un ritratto a figura intera che veniva rapidamente sviluppato in camera oscura ed esposto ancora umido; la mostra era costituita dai visitatori stessi e dai loro ritratti realizzati sul posto.
A distanza di quarant'anni la nostra Associazione espone una trentina di grandi ritratti “Vintage” della propria collezione unitamente a una quindicina di ristampe dai negativi originali e a circa 250 miniature delle persone che al tempo si lasciarono ritrarre, ricavate dalle pellicole conservate da Renato Corsini.

Nel corso dell'esposizione gli uomini, le donne, i ragazzi e le ragazze che vennero ritratti allora e che si riconosceranno nelle circa 300 foto esposte potranno essere nuovamente messi in posa per uno scatto, questa volta in digitale, da affiancare all'originale degli anni Settanta.


DOVE: Brescia
QUANDO: 30 giugno
"Around the water"

Mostra fotografica "Around the water", itinerari del Lago di Garda nelle fotografie del Premio Sirmione per la fotografia.


DOVE: Sirmione
QUANDO: 7 luglio
"Proposte degli allievi della scuola d'arte 2017-2018"

Mostra “Proposte degli allievi della scuola d’arte 2017-2018”. Orario feriale e festivo, dalle 16 alle 19.30 (chiuso il lunedì e domenica 1 luglio).

Si tratta dei 21 allievi del corso di acquerello tenuto dal maestro Giuseppe Gallizioli, dei 15 del corso di figura e dei 31 del corso di pittura, entrambi tenuti dal maestro Enrico Schinetti, e dei 13 del corso di scultura tenuto dal maestro Pietro Maccioni. L’AAB fin dalla sua fondazione, avvenuta nel giugno del 1945, gestisce una scuola molto frequentata e apprezzata in cui hanno insegnato, e si sono formati, autorevoli rappresentanti dell’arte bresciana. La mostra dei lavori degli alunni è l’occasione per loro per misurarsi con i giudizi del pubblico e per confermare la qualità a cui i corsi di AAB sanno portare i propri allievi.

 


DOVE: Brescia
QUANDO: 24 giugno-2 luglio
"Italianissima"

Mostra "Italianissima" in omaggio all'arte italiana del '900 con oltre 80 opere di artisti tra cui Birolli, Campigli, Carrà, Casorati, de Chirico, de Pisis, Guttuso, Maccari, Mafai, Manzù, Marini, Marussig, Migneco, Paresce, Prampolini, Rosai e Scipione. Aperta dalle 10 alle 20 (giugno, luglio, agosto e settembre), dalle 10 alle 19 (ottobre, novembre e dicembre), tutti i giorni da lunedì a domenica, fino al 9 dicembre.

Le atmosfere magiche e irreali delle opere in mostra ci conducono in una realtà lontana da qualsiasi nostra esperienza. Un incessante peregrinare oltre l'apparenza delle cose, una silenziosa contemplazione, una paziente e profonda ricerca con la determinata volontà di sovvertire il concetto di arte prima di allora concepito. "Italianissima" è un progetto di Contemplazioni - a cura di Giovanni Lettini, Stefano Morelli e Sara Pallavicini - realizzato in collaborazione con il Museo Novecento di Firenze, una prestigiosa realtà museale ideata del critico Carlo Ludovico Ragghianti in risposta alla catastrofica alluvione che stravolse Firenze nel 1966. "Italianissima" si configura come un cammino à rebours nell’arte italiana del ‘900: protagonista indiscussa è la raccolta di opere donate al Museo Novecento da Alberto della Ragione, mecenate e collezionista che decise di acquistare opere di artisti contemporanei per "non passare ad occhi chiusi tra l’arte del suo tempo, ma di dare all’opera dell’artista vivente il legittimo conforto di una tempestiva comprensione", per la prima volta in mostra fuori dalla sede fiorentina. «Si desidera così raccogliere la medesima sfida – racconta il direttore del MuSa Giordano Bruno Guerri - attraverso questa esposizione che, ripercorrendo i fervori ed i fermenti dell’arte italiana tra le due guerre, vuole farsi attenta riflessione di tutte quelle tappe fondamentali per gli sviluppi dell’arte nazionale e internazionale di questo secolo». Ospiti illustri di questa mostra sono i famosi Concetto Spaziale di Lucio Fontana, un Achrome tra i più grandi mai realizzati da Piero Manzoni e un intrigante disegno di Alberto Savinio. Queste opere sono tutte provenienti da collezione privata, quindi non appartenenti alla collezione fiorentina, ma presenti in mostra perché costituiscono esperienze fondamentali per capire il sentimento che ha mosso la ricerca artistica dei protagonisti dell’arte italiana di questi anni. Il percorso espositivo - coloratissimo e di grande impatto grazie al dialogo con i colori delle opere e ai giochi di tono delle resine, donate al MuSa dallo sponsor Gobbetto, utilizzate per dipingere letteralmente gli ambienti espositivi - è diviso in otto sezioni: "Ora et labora" dove si affronta la relazione tra lavoro e preghiera; "Il volto santo", la sezione dedicata ai ritratti e alla nuova estetica; "Paradisi perduti" per ricordare il ruolo del paesaggio italiano nella vita e nell’anima di tutti noi; "Sacri riti" nella quale la pratica rituale mette in relazione la sacralità dei rituali comuni come lo sport e il gioco con la solennità dei credo religiosi; "Scenografie urbane" in cui protagoniste sono le nuove architetture di forme e di ambienti dipinti e costruiti con una teatralità che rivela un nuovo concetto di spazio; "Presagi" dove si avverte un nuovo sentimento di preavviso sul determinarsi di eventi futuri, sul loro esito e sulle loro conseguenze; "Natura viva" rivede, invece, il concetto di natura morta e ogni oggetto dipinto diventa presenza viva; e infine "Guardami" un susseguirsi di figure femminili, dipinte, scolpite, sofferte, sognate accompagna verso la fine di un percorso estetico che culmina nella ricerca di una bellezza interiore. Nell’ultima sezione espositiva, il MuSa, in collaborazione con la Civica Raccolta del Disegno di Salò, mette in mostra una prestigiosa selezione di opere dello stesso ambiente degli artisti in mostra, a cura di Marcello Riccioni. I disegni esposti donano al visitatore una visione intima e naturale dell’artista, svelando quel sentimento di ricerca e spontaneità che spesso si disperde nella complessità dell’opera d’arte finita.


DOVE: Salò
QUANDO: Fino al 08-12-2018
Mario De Biasi

Personale fotografica di Mario De Biasi, fino al 1° luglio. Orari d'apertura:  martedì, mercoledì e giovedì 9-12; sabato e domenica 16-19.
Nasce nel 1923 a Sois, frazione del comune di Belluno, deportato in Germania durante la Seconda guerra mondiale, De Biasi iniziò a fotografare nel 1945 a Norimberga con una macchina di fortuna che trovò tra le macerie della città in cui era stato deportato. Meno di dieci anni dopo divenne il primo fotogiornalista assunto dal settimanale Epoca, con cui poi ha lavorato per trent’anni.


DOVE: Brescia
QUANDO: Fino al 30-06-2018
"Aria luce  - spirito"

Mostra d'arte contemporanea "Aria luce  - spirito" , collettiva movimento Cibartisti, orari: dalle 12 alle 15 e dalle 18 alle 23, chiusura martedì.


DOVE: Brescia
QUANDO: Fino al 29-10-2018
"Heroes - 1000 Miglia '45-'47"
Fino al 1° luglio, il mito della Freccia Rossa rivive negli scatti di una mostra fotografi (...)
Domenico Lusetti
Mostra dedicata allo scultore Domenico Lusetti (1908-1971). Orari d'apertura: dal martedì (...)
"Dogman"
In programmazione "Dogman" di Matteo Garrone, premio a Marcello Fonte miglior attore prota (...)
"Cena sotto le stelle"
"Bresciasivive" propone: "Cena sotto le stelle".
"Carmine" di Mariagrazia Beruffi
 Personale fotografica "Carmine" di Mariagrazia Beruffi, fino al 1° luglio. Orari d'apertu (...)
Jacques Toussaint. Arte 1967/2017
Rassegna di dipinti, arazzi, collage, rilievi, sculture, installazioni luminose dell'artis (...)
Figure ancestrali
"Figure ancestrali", selezione di circa 50 opere dipinte su tavola con pigmenti naturali d (...)
"Nancy Burson: Composites"
Mostra fotografica di Nancy Burson "Composites". Orari d'apertura da martedì a sabato 10-1 (...)
"Cetacea. E dopo tutto ciò, rimasero solo le ...
Mostra di acquarelli "Cetacea. E dopo tutto ciò, rimasero solo le balene" di Giorgio Maria (...)
Brescia Photo Festival
Queste le mostre in programma per l'edizione 2018 del Brescia Photo Festival. A Brescia, M (...)
Mario De Biasi
 Personale fotografica di Mario De Biasi, fino al 1° luglio. Orari d'apertura: martedì, me (...)
"Ombre" di Fabrizio Bresciani
Mostra "Ombre" di Fabrizio Bresciani, in arte "Zefferino". Orari d'apertura: festivi 9.30- (...)