vai alla Home Page
Google
  cerca
Max Russo Alba
Le Foto di BOL
ANNUNCI
BRESCIA NON PROFIT
CONOSCI IL TERRITORIO
FORMAZIONE E LAVORO
SPORT
TEMPO LIBERO

Ristoranti
Agriturismo
Pizzerie
Trattorie

DOVE DORMIRE
HOTEL IN PRIMO PIANO
B&B IN PRIMO PIANO
Numerica
TRASPORTI
CAMPEGGI
TROVA IL TUO CAMPEGGIO
Parole cercate
Comune
Eventi
Progetto Verziano

Ottava edizione del laboratorio di danza contemporanea, progetto della compagnia Lyria in collaborazione con la Casa di reclusione di Verziano. Per la prima volta l'esito finale non sarà uno spettacolo ma la proiezione del video "Vieni, vieni più vicino" per la regia di Giulia Gussago, che racconta cinque mesi di lavoro.

-------------------------------

Per la prima volta dopo 8 anni del nostro progetto presso la Casa di Reclusione Verziano Brescia, l’esito finale non è uno spettacolo. Ai laboratori di danza contemporanea e scrittura creativa, svolti da gennaio a maggio 2019, hanno partecipato 19 detenute e detenuti e 18 liberi cittadini. Ci siamo incontrati a Verziano tutti i lunedì pomeriggio per 2 ore e un fine settimana al mese per 9 ore. Nello stesso periodo un gruppo di studio si incontrava in città per lanciare nuove idee di lavoro da esplorare insieme ai compagni di viaggio di Verziano.
Il valore del Progetto Verziano 8^ edizione è accresciuto dalla partecipazione di riconosciuti artisti che negli anni hanno collaborato con Compagnia Lyria, affiancati da giovani avviati alla professione nell’ambito delle arti visive e new media.
Nell’alternanza di presenze del gruppo di detenuti, molti dei quali nel corso del progetto hanno terminato la loro carcerazione, abbiamo raccolto immagini e scritti che costituiscono ora il documento di questo meraviglioso percorso attraverso una ricca molteplicità di varia umanità.

Vieni, vieni più vicino è il titolo del video che condensa i gesti e le parole emersi in questi 5 mesi di incontri, danze, attese, arrivederci, abbracci, racconti, commozione.

Nelle riprese compaiono inoltre, in qualità di testimoni, i rappresentanti di diverse istituzioni, collaboratori, amici e un’ex detenuta, conosciuta nel corso della nostra prima esperienza in carcere, che ora partecipa attivamente alla promozione del progetto in occasione delle conferenze che ogni anno vengono proposte in diversi Istituti scolatici.

Dal termine delle riprese a Verziano, durate 8 giorni, i nostri appuntamenti settimanali sono dedicati alla pratica di lezioni collettive di Metodo Feldenkrais® e alla preparazione di un piccolo dono riservato al pubblico che parteciperà alla proiezione del video.

Il Progetto Verziano 8^ edizione è realizzato da Compagnia Lyria e Ministero di Giustizia Casa di Reclusione Verziano Brescia. Gode del patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Brescia e Ordine degli Avvocati di Brescia, è realizzato grazie al contributo di Comune di Brescia, Fondazione ASM, Fondazione Banca San Paolo di Brescia, Rotary Club Brescia Manerbio e in collaborazione con CTB Centro Teatrale Bresciano, Cinema Nuovo Eden Brescia, Fondazione Brescia Musei, Accademia di Belle Arti Santa Giulia Brescia, CFP G. Zanardelli Brescia, APS Libertà @ Progresso e Extraordinario.


DOVE: Brescia
QUANDO: 20 giugno
Mighty Note 4tet

Srata jazz con Mighty Note 4tet e il vibrafonista Cristiano Pomante.


DOVE: Salò
QUANDO: 21 giugno
"Tempo e inconscio tra forma e segno" 

Ultimo giorno della mostra "Tempo e inconscio tra forma e segno" con Silvana Lunetta, Luciano Pea, Riccardo Prevosti, Adriana Pullio, in collaborazione con la “Galleria ab/arte” di Brescia. 

Un esempio che la tradizione dell’incisione originale calcografica non si è persa, anzi, e lo dimostrano questi quattro maestri pur tra esperienze di vita ed artistiche diverse ma nello spirito comune di far vivere le tecniche dell'incisione. Ambiti sicuramente eterogenei, tra figurativo e geometrie, tra acqueforti, acquetinte e maniere varie anche per la provenienza dei quattro artisti, da Milano, da Caltanissetta e da Brescia. I fogli presentati, dunque, propongono una rassegna significativa cui ho impresso l’irrinunciabile esigenza del valore artistico delle opere scelte, in un panorama artistico contemporaneo che raramente capita di vedere, tanto è allargato il fenomeno dell’assenza di valutazione ed elaborazione critica. A mio avviso, come curatore, necessario per questo settore dell’arte molto complesso e dal fascino che resiste ai secoli da Durer e Rembrandt … a questo repertorio altrettanto grande di suggestioni, di virtuosismi tra norme e abilità, anche di sperimentazione, che chiede di essere visto con attenzione perché nel nero ci sono infiniti neri, e nei chiari ci sono sfumature coloristiche che nessuna pittura saprebbe mai esprimere.


DOVE: Iseo
QUANDO: 23 giugno