Ascolta Radio Bresciasette
Radio Bresciasette
Ascolta Radio Bresciasette
Radio Classica Bresciana

La colonna e i suoi dolori

Ore 16:34 lunedì, 13 febbraio 2012
La colonna e i suoi dolori

Sono sempre più numerose le persone d'ambo i sessi che affollano gli ambulatori dei medici di base per chiedere cure contro il mal di schiena e la sciatalgia. Di fatto il mal di schiena (MDS) è il più frequente disturbo osteoarticolare, rappresentando, dopo il comune raffreddore, l'affezione più comune dell'uomo. L'80% circa della popolazione è destinato ad un certo punto della vita a presentare una lombalgia. La colonna vertebrale dell' " homo erectus " è sottoposta sin dai primi passi a  stress biomeccanici sopratutto nel tratto lombo-sacrale e in quello cervico-dorsale.

Stress che non vengono solo ad una " certa età" e dopo anni di particolari tipi di lavoro ma anche, secondo recenti indagini della SIOT( Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia ), dagli usi e costumi tipici dei nostri tempi. Quali?

Andiamo per ordine e cominciamo dalla moda del pantalone a vita bassa che pare contribuisca, favorendo il raffreddamento del fondo schiena, a provocare dolorose contratture muscolari in circa due milioni di giovani  italiani. Così come chiamati in causa sono i gadget elettronici che  i giovani non rinunciano a portarsi dietro per essere sempre "connessi": dall' iPad al Net book al P.C. portatile che, mediamente, pesa circa 2 kg e che viene trasportato dai più a mano (e non a tracolla), con sbilanciamento della colonna. Per non parlare poi delle scarpe che, per soddisfare le tendenze del momento, non hanno forme confortevoli o plantari anatomici favorendo così un appoggio scorretto del quale ne risente tutto l' apparato schetrico, in primis la colonna vertebrale. Sarebbero ben 500mila  gli italiani che, sempre secondo la SIOT, lamentano lombalgie come conseguenza delle torsioni che la colonna  mette in atto per compensare posture sbagliate  dovute alle calzature.
A complicare la salute della schiena dei nostri giovani è infine la  vita sedentaria che inevitabilmente si accompagna, soprattutto quando si è alla postazione di lavoro davanti al proprio computer per ore e ore,  a posture scorrette che alterano la curvatura fisiologica della colonna, sovraccaricando e usurando i dischi intervertebrali. Ovviamente a tutto ciò, in giovane età, c'è rimedio: basta non insistere negli errori. Coprirsi la schiena d'inverno, portare pesi in modo corretto, studiare posizioni ergonomiche al computer, indossare scarpe " intelligenti ", praticare una corretta attività fisica (senza esagerare!) basterebbe, secondo gli esperti, a preservare in buono stato di salute la propria schiena.
I tempi e le mode passano ma ci sono realtà che non mutano e continuano ad avere l'importanza di sempre: il nostro patrimonio genetico, l'ambiente, l'imprevisto ( traumi sportivi, incidenti su strada o sul lavoro), la vecchiaia.

E così nonostante oggi in Italia, come nel resto del mondo, si stia promuovendo una politica dell'invecchiamento "attivo e in salute" tra gli over 65, rimane il fatto che l'allungamento della vita media porta ancora con sè l' aumento di patologie degenerative e croniche; quelle che interessano la colonna e il midollo spinale,  in esso contenuto, sono responsabili di gradi variabili di disabilità e dolore. Come la medicina moderna e la moderna chirurgia curano oggi le differenti patologie del rachide? Qual' è il percorso diagnostico- terapeutico da consigliare a chi  ne soffre?

"Sebbene la lombosciatalgia sia uno dei principali motivi che spingono a consultare il medico di famiglia e abbia un impatto enorme sulla società, ancora non esiste un percorso diagnostico-terapeutico consolidato per guidare il paziente e curarlo efficacemente"  ha sottolineato il dott. Roberto Bassani, responsabile della chirurgia vertebrale dell'Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, all' ottavo Symposium sul midollo spinale tenutosi di recente a Brescia "il più delle volte il malato passa da uno specialista all' altro in cerca di una risposta ai suoi problemi senza riuscire a trovarla. Il lavoro di squadra tra medico di famiglia, fisiatra, chirurgo vertebrale, fisioterapista e terapista del dolore è indispensabile per curare efficacemente la lombosciatalgia e la disabilità ad essa associata":
Dal Symposium di Brescia è così nata l' iniziativa di tracciare le linee guida che indichino il percorso da seguire dalla diagnosi alla terapia conservativa fino ad arrivare a quella chirurgica delle persone che, per qualsiasi ragione, sono affette dal dolore lombare e lombosciatalgico.

Di questo interessante argomento si parlerà a Panacea con i seguenti ospiti:

Dott. Marco Fontanella, specialista in Neurochirurgia, Responsabile dell' Unità Operativa di Neurochirurgia dell'Azienda Ospedaliera " Spedali Civili " di Brescia;

Dott. Roberto Bassani, specialista in Ortopedia e Traumatologia,  co-direttore della seconda divisione di Chirurgia Vertebrale presso l'Istituto Ortopedico Galeazza di Milano;

Dott. Ovidio Brignoli Medico di Medicina Generale, vice-presidente della S.I.M.G.

Dott. Andrea Malvicini Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione. Responsabile della U.O. di Riabilitazione dell' Istituto Clinico Città di Brescia, Gruppo Ospedaliero San Donato.




< Indietro
Vie bresciane da dedicare alle donne
AAB aderisce all'iniziativa di Toponomastica femminile per dedicare vie bresciane alle don (...)
"Mickey 90 - l'arte del sogno"
Il Comune di Desenzano annuncia che la mostra "Mickey 90 - l'arte del sogno" è prorogata f (...)
"Il gioco delle coppie"
In programmazione "Il gioco delle coppie" di Olivier Assayas, con Guillaume Canet e Juliet (...)
"Perché non possiamo fare a meno dell'Europa"
Presentazione del libro "Perché non possiamo fare a meno dell'Europa" di Alessandro Volpi. (...)
"Porti Possibili. 6 artisti per l'accoglienza ...
Inaugurazione dell'instant exhibition "Porti Possibili. 6 artisti per l'accoglienza. Dalla (...)
Terence Hill Funk Implosion
Cena-spettacolo con il concerto dei Terence Hill Funk Implosion. Dalle 20 si cena ed alle (...)
"Paese mio che stai sulla collina"
La compagnia Teatro Gavardo porta in scena lo spettacolo "Paese mio che stai sulla collina (...)
"Canti neri"
Mostra "Canti neri" a cura di Tiziano Doria e Samira Guadagnuol. Orari: giovedì, venerdì, (...)
Pensare per immagini
Mostra "Pensare per immagini - Opere pittoriche di Giacinto Cargnoni". Da giovedì a domeni (...)
"Hereditary"
Per la rassegna "Visioni notturne", in programmazione "Hereditary, le radici del male" di (...)
"Una notte di 12 anni"
In programmazione "Una notte di 12 anni" di Alvaro Brechner.
"Invecchiamento fra trend globali e nuovi pro ...
L'Ateneo invita al seminario di approfondimento sul tema "Invecchiamento fra trend globali (...)