Ascolta Radio Bresciasette
Radio Bresciasette
Ascolta Radio Bresciasette
Radio Classica Bresciana

Insieme per Vincere

Ore 20:39 mercoledì, 17 aprile 2013
Insieme per Vincere
Sappiamo tutti che il cancro è un male che oggi può essere curato e spesso guarito. Sappiamo anche che oggi è possibile andare dentro la cellula, nel suo nucleo e nel suo Dna, decodificare la sequenza delle basi, decrittare i messaggi, diagnosticare e, alla fine, impostare una terapia individualizzata, fatta su misura: la cosiddetta "target therapy " in grado di agire sulle cellule bersaglio in modo assai efficace, risparmiando però le altre non colpite dal male. Notizie queste che, quando ascoltate o lette, processiamo e dimentichiamo velocemente perché non ci appartengono. La maggior parte di noi infatti si ritiene immune dal grande male del secolo che, negli anni a venire, è destinato a diventare la principale causa di morte in tutto il mondo. Questo è quanto si può leggere nella nuova edizione del World Cancer Report stilata dall`Agenzia internazionale per la Ricerca sul Cancro (Iarc) e da cui risulta che, nonostante in alcuni Paesi come gli Usa, l'incidenza dei tumori e il tasso di mortalità si siano ridotti, la patologia continua a diffondersi ed aumenta dell`1% ogni anno. Nei Paesi emergenti, che tendono ad adottare abitudini occidentali nocive come il consumo di tabacco e diete ricche di grassi, si passerà dai 5,5 milioni nel 2005 ai 6,7 milioni del 2015, agli 8,9 milioni di morti per cancro nel 2030; nei Paesi sviluppati i decessi per cancro passeranno da 2,1 milioni nel 2005 ai 2,5 milioni nel 2030. Il cancro rappresenterà così la prima causa di morte, seguito dalle malattie cardio-cerebro-vascolari (infarto ed ictus) e da quelle infettive come l'Aids, la malaria e la tubercolosi. I malati di cancro tenderanno quindi ad aumentare con importanti ricadute a livello sanitario, sociale ed economico. Ecco perché, oggi più di ieri, la persona malata di cancro necessita di un approccio integrato che lo vede al centro della cura, circondata da figure con competenze differenti al fine di salvare, assieme alla vita, l' organo colpito e la sua funzione, restituendo la persona alla famiglia e alla società in uno stato di riconquistato e relativo benessere psico-fisico. Pur tenendo conto dell'aumento dei casi dovuto all'invecchiamento della popolazione, l'incidenza dei tumori è in crescita sia tra gli uomini che tra le donne. In media un uomo ogni tre e una donna ogni quattro hanno la probabilità di avere una diagnosi di tumore nel corso della vita media (0-74 anni). Esiste poi il tumore della mammella che negli ultimi anni è andato aumentando in tutto il mondo. La Regione Lombardia vanta in Italia il triste primato per il numero di nuovi casi che, ogni anno, ammontano a circa 7.400. Brescia è tra le provincie lombarde a presentare l'incidenza più alta. Presso l' Azienda Ospedaliera Spedali Civili ogni anno su 100mila donne, si registrano circa 120 nuove diagnosi di tumore al seno con circa 500 nuove diagnosi.
Il tumore della mammella però è quello che sta dando le più grandi soddisfazioni ai ricercatori e ai medici. "Quella del tumore al seno è la storia di una malattia che si può battere - dice il professor Umberto Veronesi - Se trent'anni or sono quattro donne su dieci ammalate non ce la facevano, oggi sono meno della metà. Più di un terzo delle pazienti, poi, arriva alla diagnosi con lesioni così piccole che le percentuali di guarigione sfiorano il 100%". Presso il Civile di Brescia è stato realizzato un percorso integrato di presa in carico delle pazienti con tutti gli specialisti che partecipano alla cura realizzando così l' Unità Interdisciplinare di Senologia, definita " Brest Unit ", dove diverse figure professionali integrano i propri saperi e le proprie tecniche al fine di prestare la migliore cura, la più personalizzata e completa possibile alla persona malata. Ecco quindi che la fase riabilitativa risulta decisiva in quanto ottimizza ogni intervento terapeutico ed è in grado di influenzare la qualità di vita della persona favorendo il suo completo recupero e restituendola al suo ruolo sociale, economico e lavorativo. Dell' assistenza globale al paziente oncologico, della integrazione tra le differenti professionalità sanitarie, di un ponte teso tra ospedale e territorio per la cura e il recupero, in particolare, della donna affetta da tumore al seno, si parlerà a Panacea per un momento di riflessione e approfondimento con i seguenti relatori.

Prof. Stefano Maria Giulini
Prof. Ordinario di Chirurgia Generale Univ. degli Studi di Brescia e Direttore del Dipartimento di Chirurgia Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia
Dott.ssa Edda Simoncini
Responsabile Unità a valenza Dipartimentale Breast Unit
Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia
Prof. Alfredo Berruti
Professore Associato
Oncologia Medica, Univ. degli Studi di Brescia
Direttore U.O. Oncologia Medica Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia
Dott. Luigi Grazioli
Direttore del 1 Servizio di Radiologia Azienda Ospedaliera "Spedali Civili" di Brescia



< Indietro
"Mickey 90 - l'arte del sogno"
Il Comune di Desenzano annuncia che la mostra "Mickey 90 - l'arte del sogno" è prorogata f (...)
"La Reconquista"
Concerto "La Reconquista" dedicato alla musica rinascimentale spagnola: voce recitante Ele (...)
Paolo Fresu
Appuntamento con Paolo Fresu che presenta il suo nuovo libro "Poesie jazz per cuori curios (...)
"Trigger"
Annamaria Ajmone presenta "Trigger". Alle 18.30 e alle 20.00.
Un filo di seta da Brescia al Giappone
Mostra "Alla ricerca del baco. Un filo di seta da Brescia al Giappone". Da giovedì a sabat (...)
"Studio Kronos... psicoterapia di gruppo"
Il Gruppo Artistico Lumezzanese "Cesare Zanetti" porta in scena "Studio Kronos... psicoter (...)
Lettera a don Milani
 In ricordo di don Milani, spettacolo a cura del "Teatro Gavardo", "Lettera a don Milani". (...)
Visita guidata "Brescia città d'arte & Museo ...
ArteConNoi organizza una visita guidata "Brescia città d'arte & Museo Santa Giulia". Parte (...)
"Una notte di 12 anni"
In programmazione "Una notte di 12 anni" di Alvaro Brechner.
"Canti neri"
Ultimo giorno per la mostra "Canti neri" a cura di Tiziano Doria e Samira Guadagnuol. Orar (...)
Adriano Grasso Caprioli
Inaugurazione della mostra "Adriano Grasso Caprioli. L'eretico del colore".
Lezioni di storia, le età dell'Europa
Per il cilclo "Lezioni di storia, le età dell'Europa" Emilio Gentile presenta "1914-1945 l (...)