vai alla Home Page
Google
  cerca
Max Russo Alba
Le Foto di BOL
ANNUNCI
BRESCIA NON PROFIT
CONOSCI IL TERRITORIO
FORMAZIONE E LAVORO
SPORT
TEMPO LIBERO

Ristoranti
Agriturismo
Pizzerie
Trattorie

DOVE DORMIRE
HOTEL IN PRIMO PIANO
B&B IN PRIMO PIANO
Numerica
TRASPORTI
RIFUGI ALPINI
TROVA IL TUO RIFUGIO ALPINO
Parole cercate
Comune
Eventi
Rudy Pulcinelli

Ultimo giorno dell'installazione site-specific "Dialoghi" dell'artista Rudy Pulcinelli.

Pulcinelli, attivo da oltre trent’anni in Italia e all'estero (1989-2019), porta la sua installazione nella piazzetta di Corsia del Gambero, proprio di fronte agli spazi espositivi della galleria. Dopo il successo dell’installazione,Creating Dialogues, composta da monumentali lettere disposte, nel 2015, in una delle vie principali del 798 Arti District di Pechino, oltre che al Tian Quiao Center for Performing Art e nella Beijing News Pulblishing House, finalmente l’artista toscano Rudy Pulcinelli (Prato, 1970), attivo da oltre trent’anni in Italia e all'estero (1989-2019), porta la sua installazione site-specificDialoghinella piazzetta di Corsia del Gambero, proprio di fronte agli spazi espositivi della galleria. L’installazione, situata nel cuore del centro storico di Brescia, è composta da un assemblamento piramidale di grandi lettere che si intrecciano, plasmate nella purezza del polistirolo bianco ad alta densità e tratte dai sette alfabeti più diffusi al mondo: latino, greco, cirillico, cinese, arabo, ebraico e giapponese. La struttura si erge con la solennità di un tempo e conferisce una forma estetica solenne ai grafemi che, dilatatati ed espansi nello spazio, intrecciati a formare una rete di interconnessione tra i diversi linguaggi del mondo, diventano un monumento atto ricordare e tramandare l’importanza del dialogo e della comunicazione per la formazione di una dimensione interculturale e metalinguistica, in grado di superare le barriere delle differenze etniche.


DOVE: Brescia
QUANDO: 21 febbraio
"Monti Tatra..." e "Gli orsi della Kamchatcka..."

Per la rassegna del Sondriofestival, mostra internazionale dei documentari sui parchi, proiezione di "Monti Tatra - La vita al limite" di Erik Balហe "Gli orsi della Kamchatcka - Inizia la vita" di Irina Zhuravleva.

Monti Tatra - La vita al limite I monti Tatra si innalzano sopra le nuvole, si tratta della più piccola catena di alta montagna del pianeta. Qui alcune specie sono relitti glaciali: i camosci sono ben adattati alla durezza del clima, mentre le marmotte trascorrono in letargo più di metà dell’anno. I cervi e gli orsi ripopolarono la regione dopo la fine dell’era glaciale. Da allora cercano di fronteggiare le varie sfide di questo mondo di montagne.

Gli orsi della Kamchatcka - Inizia la vita Il Santuario Federale della Kamchatka meridionale è spesso definito un paradiso per gli orsi. La troupe del documentario ha passato sette mesi qui per osservare e filmare i segreti della vita quotidiana dei cuccioli d’orso nel loro primo anno di vita. La musica, i suoni dell’ambiente e l’assenza di voci umane nel documentario permettono allo spettatore di immergersi nella bellezza della natura selvaggia, fra vulcani, fiumi e animali selvatici, e di capire che esistono degli importanti confini oltre i quali l’uomo non dovrebbe interferire.

 


DOVE: Brescia
QUANDO: 22 febbraio
"Sequenza dissonante"

Personale di Michele Lombardelli "Sequenza dissonante", fino al 22 febbraio. Dal giovedì al sabato dalle 15 alle 19


DOVE: Brescia
QUANDO: 24-26 gennaio, 31 gennaio-2 febbraio, 7-9 febbraio, 14-16 febbraio, 21 febbraio