vai alla Home Page
Google
  cerca
Luciano Salomoni Palazzo
Le Foto di BOL
ANNUNCI
BRESCIA NON PROFIT
CONOSCI IL TERRITORIO
FORMAZIONE E LAVORO
SPORT
TEMPO LIBERO
FORMAZIONE E LAVORO
SONDAGGIO

Ue: via libera a orari di lavoro oltre le 48 ore. Sei d'accordo?

1 Si
2 No

[ Vedi i risultati ]
[ Archivio sondaggi ]
Numerica

image

Consigli per affrontare un colloquio di lavoro

Le domande e le risposte più frequenti

Curriculum vitae: bello fuori, buono dentro

Il segreto č comunicare

Tutti per uno, uno per tutti
ATTENTI: ARRIVA IL COLLOQUIO STRESS!


Il giovane Guido Baldo, fresco di laurea in economia e commercio, vuol fare il Venditore. Risponde a un annuncio sul giornale, viene convocato per un colloquio e - giacca, cravatta e camicia bianca - suona alla porta della società di selezione presso cui deve sostenere il colloquio. Purtroppo il giovane Baldo è ignaro di ciò che lo aspetta: il Sig. Guido Rossi, Responsabile della Selezione, metterà a dura prova la sua pazienza sottoponendolo ad un'intervista stress.

"Buongiorno", il Sig. Baldo saluta tendendo la mano al Sig. Rossi che però ignora totalmente il gesto.

Rossi: "Allora, vediamo di non perdere tempo e di capire da dove viene e che cosa fa".

Baldo: "Sì, mi sono laureato in economia qualche settimana fa.. e poi ho"

Rossi: "Ho già assunto altri laureati in economia e commercio, e non ha funzionato. Perché con lei dovrebbe essere diverso? Comunque, ho bisogno di capire dell'altro ad esempio, dal momento che lei vuole fare il venditore, facciamo finta che io sia un potenziale cliente che si serve dalla concorrenza, provi a vendermi un nuovo prodotto"

Baldo: "D'accordo, comincerò col presentarle il prodotto, si tratta di"
(drin drin il cellulare di Rossi comincia a squillare)

Rossi: "Si fermi si fermi, ché mi suona il telefonino"

Il sig. Rossi finge di parlare al telefono con la propria moglie per un cinque minuti, Baldo nel frattempo ha cambiato anche l'espressione non verbale (il suo viso ha sfoderato tutte le tonalità del rosso e del viola).

Rossi: "Prego continui"

Baldo: "D'accordo, come dicevo"

Rossi: "Sa per caso dirmi con chi ero al telefono?"

Baldo: "Con sua moglie"

Rossi: "Vada pure avanti"

Baldo: "Senta, io sono disposto ad andare avanti (anzi, ad iniziare) a parlarle del prodotto nuovo che vendo. Ma da quando mi sono seduto su questa sedia non mi ha lasciato finire una frase né ha mostrato interesse alcuno per quello che potrei dire. Dunque io le racconto ciò che lei vuole a patto che mi presti attenzione e che spenga il cellulare".

Siamo di fronte a un colloquio stress. E' una modalità di selezione che viene talvolta usata, soprattutto in casi di ricerche di venditori o di persone a elevato contatto con i clienti. L'utilità di questa intervista risiede nella possibilità di vedere concretamente come il candidato potrebbe reagire trovandosi in contesti professionali particolari, ad esempio la capacità di gestire rapporti professionali "non semplici" (come il cliente del dialogo) e contemporaneamente lo stress che ciò può procurare, oppure la capacità di destreggiarsi in situazioni "difficili" in cui apparentemente non esistono soluzioni per eliminare l'empasse, detto in tre parole: capacità di problem solving.

Ergo: a tutti i candidati che verranno sottoposti ad una prova di questo tipo consigliamo di mantenersi quanto più calmi possibile avendo consapevolezza del fatto che è una prova che, per certi ruoli professionali, fa parte dell'iter di selezione e che, se presa con il giusto stato d'animo, può anche essere interessante perché consente di misurarsi in certe situazioni un po' "atipiche".

In collaborazione con IOCAP







versione per la stampa