vai alla Home Page
Google
  cerca
Max Russo Alba
Le Foto di BOL
ANNUNCI
BRESCIA NON PROFIT
CONOSCI IL TERRITORIO
FORMAZIONE E LAVORO
SPORT
TEMPO LIBERO
VISITARE BRESCIA

Ristoranti
Agriturismo
Pizzerie
Trattorie

DOVE DORMIRE
HOTEL IN PRIMO PIANO
B&B IN PRIMO PIANO
DOVE MANGIARE
DOVE DORMIRE
ITINERARI
E-MAIL
Numerica
PALAZZO DELLA LOGGIA

Dove: piazza della Loggia

Edificio rinascimentale rivestito di marmo di Botticino, eretto a partire dal 1492. Vi lavorarono noti architetti (dal vicentino Tomaso Formentone a Palladio e Sansovino).

Nel gennaio 1575 un incendio distrusse la copertura della sala e la cupola di piombo. Una soluzione provvisoria rimase tale fino al 1769, quando il Vanvitelli realizzò un attico, demolito nel 1914 per ricostruire l’originaria cupola in piombo.

Del Lamberti (sec. XVI) è l’ingresso, affiancato da due fontanine in nicchie di Nicolò da Grado. Sul portale dell’edificio aggiunto a nord (1503-08), contenente l’originaria scala per il salone, è posta una lapide del 1177 che ricorda una condanna per tradimento e spergiuro.

All’interno della Loggia, la scala di gusto rinascimentale, progettata nel 1876 dall’architetto Antonio Tagliaferri, fu decorata all’inizio del ‘900 da Arturo Castelli, Cesare Bertolotti, Gaetano Cresseri.

Al piano superiore è il salone Vanvitelliano. Nelle sale e negli uffici sono conservati numerosi dipinti del sec. XVI (Paolo Veronese, Antonio e Giulio Campi, Pier Maria Bagnadore, Pietro Marone, Agostino Galeazzi), del sec. XVII-XVIII (Ferdinando del Cairo, Pietro Mulier, Francesco Battaglioli), del sec. XIX (Antonio Pietro Morelli, Angelo Inganni, Pietro Bouvier).



versione per la stampa